Mappatura nei

Il melanoma cutaneo

Il melanoma è il tumore cutaneo più temuto e deriva dalla trasformazione tumorale dei melanociti (le cellule che producono la melanina).  I melanomi cutanei possono originare su una cute integra o da nevi preesistenti, congeniti o acquisiti. Sono possibili, anche se più rari,melanomi delle mucose e dell’occhio. Si tratta di un tipo di cancro particolarmente aggressivo che ogni anno, in Italia, fa registrare 7000 nuovi casi e 1500 decessi. Anche se non è comune come gli altri due tipi principali di cancro della cute -il carcinoma basocellulare ed il carcinoma squamocellulare-, il rischio di sviluppare il melanoma della cute è in continuo aumento negli ultimi decenni in tutto il mondo occidentale ed è sempre più frequente in età giovanile. L’incidenza è in continua crescita ed e si stima che sia raddoppiata negli ultimi 10 anni. È molto più comune nelle persone dalla cute chiara e colpisce in misura leggermente maggiore le donne rispetto agli uomini. E' molto raro nei bambini.

Come si esegue la mappatura?

La mappatura dei nei, se eseguita in maniera periodica, è mirata a diagnosticare il melanoma nelle sue fasi più precoci, identificando la comparsa di nuovi nei o il cambiamento di quelli già esistenti. La mappatura dei nei è un esame indolore e non invasivo che viene effettuato con l’ausilio di un dermatoscopio digitale (videodermatoscopio) dotato di una telecamera ad elevata risoluzione e di un software che consente la visualizzazione su un monitor dei nei esaminati e anche la loro archiviazione, cosa che permetterà un confronto a distanza di tempo.

1/3

A cosa serve il controllo dei nei?

Il controllo dei nei ha lo scopo di permettere la diagnosi precoce del melanoma. Se diagnosticato precocemente l’asportazione chirurgica coincide solitamente con la guarigione.

Negli ultimi 30 anni l’incidenza del melanoma è notevolmente aumentata, ma oggi se l’individuazione è tempestiva, la sopravvivenza è vicina al 100%. Un’analisi periodica dei nei, soprattutto dopo i 40 anni è quindi fondamentale. Questo percorso è indicato per prevenire l'insorgenza del melanoma, attraverso una visita specialistica dal dermatologo e la mappatura computerizzata dei nevi.

Come eseguire un autocontrollo per i nei?

Per una attenta e corretta osservazione bisogna porsi davanti ad uno specchio e:

  • esaminare la parte anteriore e posteriore del corpo poi il lato destro e sinistro con le braccia alzate

  • piegare i gomiti e guardare con attenzione gli avambracci e le mani

  • guardare le parti posteriori delle cosce e delle gambe, poi osservare i piedi compresa la pianta e gli spazi interdigitali

  • esaminare con uno specchio manuale la parte posteriore del collo, il cuoio capelluto (spostando i capelli) e le orecchie

  • infine controllare attentamente glutei e genitali sempre avvalendosi dell'aiuto di uno specchio a mano

La regola dell’ABCDE

  • A = Asimmetria. La presenza di una forma irregolare con la metà della lesione diversa dall'altra depone per un nevo atipico

  • B = Bordi. Nevi con bordi irregolari, indentati, infrastagliati, necessitano di attenzione

  • C = Colore. Se il colore del nevo è disomogeneo con coesistenza o successiva comparsa di aree chiare, nere, rosse o bianche, la lesione deve essere sottoposta al controllo dello specialista

  • D = Dimensioni. Nevi con diametro superiore ai 6 mm sono meritevoli di valutazione dermatologica

  • E = Evoluzione

Come controllare i propri nei?
Attraverso controlli dermatologici periodici, nonché attraverso l’autocontrollo domiciliare utilizzando la regola dell’ABCDE.


Quali sono i fattori di rischio?

  • Numerosi nevi melanocitari comuni e/o clinicamente atipici e presenza di grandi nevi melanocitari congeniti

  • Storia personale di melanoma e di tumori cutanei non melanoma e storia familiare di numerosi nevi melanocitari comuni o atipici e/o di melanoma

  • Pregressi episodi di scottature solari

  • Fototipo (carnagione) chiaro con capelli rossi o biondi, occhi chiari, tendenza a formare le efelidi

  • Utilizzo di lettini solari e lampade solari

Cosa succede se un neo si modifica?

Nevi che si modificano rispetto all'aspetto iniziale per dimensioni, forma o colore, devono essere prontamente segnalati al medico

La prevenzione del melanoma riguarda ogni persona, ma soprattutto coloro che presentano le seguenti caratteristiche:

  • uno o più casi di melanoma in famiglia

  • anamnesi personale positiva per melanoma

  • fototipo 1 e 2: occhi chiari, capelli rossi o biondi - presenza di numerosi nevi

  • ripetute ustioni solari (soprattutto se avvenute in età pediatrica o adolescenziale)

 

Questo semplice autoesame della cute può essere determinante per cogliere alla nascita lesioni sospette. Non trascuriamo l'osservazione della nostra pelle: qualche minuto del nostro tempo può salvarci la vita!

Quanto costa?

Il costo per la mappatura computerizzata è rapportato alla numerosità dei nei e alla complessità di ciascun caso clinico.

Contattaci per avere ulteriori informazioni.

Contatti e Informazioni

Ambulatori

Poliambulatorio Romano Medica

Via Prima Mattina 14, Cittadella (PD)

Via Dante Alighieri, 5 Romano D'ezzelino (VI)

Tel. 042433477 

www.romanomedica.it

Bielo Hub Poliambulatorio

Sestiere Santa Croce 499, Venezia

Tel. 041 523 7870

https://www.bielohub.it/

Centro di Medicina

Via Trasimeno, 2,

San Donà di Piave (VE)

Tel. 0421 222221

https://san-dona-di-piave.centrodimedicina.com

Mirano

Via Colombo 24, Mirano (Venezia)

Tel. 333-7658308

info@haikzarian.com

Social

  • w-facebook
  • w-linkedin
  • insta
Sitri-logo_new.png
GILD_logo.png
logo_ASDS.png
logo-isds.png
logo-aiteb-white.png
AIDA.png

Disclaimer

Le informazioni riportate nel sito sono da intendersi come indicazioni generiche e non sostituiscono in alcuna maniera il parere dello specialista

© 2020 Dr. Haik Zarian

P.IVA 04581590272 | Iscritto all'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Venezia | Num. 06745 del 14.03.2012